Scientists Discover Unprecedented Bacterial Species in London Hospital Patient

Scoperta una specie batterica senza precedenti in un paziente dell’ospedale di Londra

In uno sviluppo sorprendente, gli scienziati hanno recentemente fatto una scoperta incredibile: una specie di batteri mai vista prima che prospera all’interno del cuore di un paziente in un ospedale di Londra. Il paziente, che lavora come pastore a Canterbury, è stato ricoverato presso l’Ospedale St Thomas dopo aver sviluppato una febbre alta. Attraverso test del sangue del paziente, gli esperti medici sono riusciti a determinare che due diversi tipi di batteri erano responsabili dell’infezione. Tuttavia, è stata una sfida identificare il secondo batterio utilizzando le tecniche di laboratorio convenzionali.

Per svelare l’identità di questo misterioso batterio, i ricercatori si sono rivolti a una tecnologia all’avanguardia nota come sequenziatore a nanopori. Questo strumento innovativo consente il sequenziamento rapido di lunghe sequenze di DNA singolo, superando le capacità degli altri metodi esistenti. Con il sequenziatore a nanopori, gli scienziati sono riusciti a identificare il ceppo di batteri precedentemente sconosciuto: una variante di Variovorax, un gruppo comune nelle terre.

Incredibilmente, questa nuova specie di batteri è stata trovata a prosperare all’interno dell’aorta del paziente, la più grande arteria responsabile del trasporto del sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo. Lara Payne, Medico Specializzato presso l’Ospedale St Thomas, ha proposto una possibile fonte di infezione: “Ulteriori indagini hanno suggerito che il paziente sia stato infettato durante la stagione degli agnelli o mentre somministrava medicinali antiparassitari alle pecore, il tutto senza guanti.”

Il paziente, che si prendeva cura di un enorme gregge di 1500 pecore, ha avuto una dermatite cronica durante la stagione degli agnelli, una condizione della pelle che probabilmente ha agito come una via per patogeni ambientali. È interessante notare che il paziente stesso ha richiesto che il batterio appena scoperto sia stato chiamato Variovorax durovernensis, dal nome latino di Canterbury.

Oltre a questa scoperta rivoluzionaria, lo studio ha anche fatto luce sulle potenziali future applicazioni del sequenziamento a nanopori negli ospedali. Fornendo attrezzature veloci e facili da usare direttamente alle strutture sanitarie, questa tecnologia potrebbe accelerare significativamente l’identificazione di specie batteriche uniche o sconosciute, facilitando trattamenti tempestivi e mirati per i pazienti.

Il dottor Luke Blagdon Snell, ricercatore clinico presso il King’s College di Londra, prevede che l’utilizzo di questa tecnologia avanzata porterà alla scoperta di microorganismi sconosciuti. Di conseguenza, la nostra comprensione di come questi microrganismi interagiscono con il corpo umano e causano infezioni è destinata ad espandersi in modo esponenziale. Questa nuova conoscenza aumenterà senza dubbio la capacità dei professionisti medici di combattere infezioni atipiche causate da batteri ambientali, migliorando infine i risultati per i pazienti.

FAQ:

D: Qual è stata la sorprendente scoperta fatta dagli scienziati?
R: Gli scienziati hanno scoperto una specie di batteri mai vista prima che prospera all’interno del cuore di un paziente in un ospedale di Londra.

D: Come si è infettato il paziente?
R: Il paziente probabilmente si è infettato durante la stagione degli agnelli o mentre somministrava medicinali antiparassitari alle pecore senza guanti.

D: Quale tecnologia hanno utilizzato i ricercatori per identificare il batterio sconosciuto?
R: I ricercatori hanno utilizzato una tecnologia all’avanguardia chiamata sequenziatore a nanopori per identificare il batterio sconosciuto.

D: Qual è l’importanza del sequenziatore a nanopori?
R: Il sequenziatore a nanopori consente il sequenziamento rapido di lunghe sequenze di DNA singolo, superando le capacità degli altri metodi esistenti.

D: Qual era il nome della nuova specie di batteri scoperta?
R: La nuova specie di batteri scoperta è stata chiamata Variovorax durovernensis, dal nome latino di Canterbury.

D: Cosa suggerisce la scoperta della nuova specie di batteri?
R: La scoperta suggerisce che i batteri ambientali possono causare infezioni e sottolinea la necessità di identificazione tempestiva e trattamenti mirati.

Definizioni:

– Sequenziatore a nanopori: una tecnologia all’avanguardia che consente il sequenziamento rapido di lunghe sequenze di DNA singolo.

– Variovorax: un gruppo di batteri comuni nel terreno.

– Aorta: la più grande arteria del corpo responsabile del trasporto del sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo.

– Medico Specializzato: un medico qualificato in formazione specialistica che cerca ulteriori specializzazioni in un’area specifica della medicina.

– Dermatite: una condizione della pelle caratterizzata da infiammazione, rossore e prurito.

Link correlati:
– King’s College di Londra: il sito ufficiale del King’s College di Londra, in cui il dottor Luke Blagdon Snell è un ricercatore clinico.
– Nature: una importante rivista scientifica con articoli di ricerca su vari argomenti, tra cui microbiologia e scoperte mediche.

All Rights Reserved 2021
| .
Privacy policy
Contact