Recognizing the Signs of Undiagnosed Adult ADHD

Riconoscere i Segni dell’ADHD Negli Adulti non Diagnosticati

Per molti adulti, il mondo del disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) rimane ancora ampiamente misunderstood. Uno studio recente mostra che questa condizione non è limitata solo ai bambini; da quattro a sei percento degli adulti viene diagnosticato con l’ADHD. Tuttavia, molte persone potrebbero vivere con l’ADHD non diagnosticato, il quale può avere un impatto significativo sulla loro qualità della vita complessiva.

Nikki Houde, un coach di successo di Edmonton, ha sperimentato di prima mano le sfide dell’ADHD non diagnosticato negli adulti. La pandemia di COVID-19 e il lavoro da remoto hanno mostrato la sua difficoltà nel concentrarsi, evitare compiti e creare distrazioni per sfuggire al lavoro. Dopo aver parlato con un’amica che era stata diagnosticata con l’ADHD, Houde ha cercato aiuto professionale e ha scoperto di non essere sola nelle sue battaglie.

L’ADHD negli adulti può avere effetti dannosi su vari aspetti della vita di una persona. Il dottor Ainslie Gray, uno psichiatra e direttore medico della Springboard Clinic di Toronto, spiega che l’ADHD può influire su ogni elemento della vita di un individuo e spesso continua a presentare sfide anche in età adulta. Gli stereotipi comuni secondo cui la condizione si risolve nell’età adulta non sono semplicemente veri.

Ricevere una diagnosi per l’ADHD negli adulti può portare un notevole sollievo. Essa offre una comprensione delle cause radice dell’impairment e fornisce una valida conferma delle difficoltà che le persone affrontano. Molti adulti con ADHD sono abili nel mascherare i loro sintomi, rendendo difficile differenziare tra l’ADHD e altri problemi di salute mentale.

L’ADHD nelle ragazze spesso passa inosservato durante l’infanzia ed è più difficile da individuare rispetto ai ragazzi. Le ragazze tendono ad avere sintomi più di attenzione piuttosto che di iperattività, portando a una potenziale sotto-diagnosi. Tuttavia, mentre le ragazze diventano donne, potrebbero essere più propense a cercare aiuto medico, risultando in un rapporto più equilibrato di diagnosi tra i sessi.

Per gestire i loro sintomi senza una diagnosi formale, gli adulti con ADHD non diagnosticato spesso sviluppano strategie di coping. Queste strategie possono includere l’uso di post-it, calendari multipli e la scelta di professioni stimolanti e interessanti per rimanere impegnati. Tuttavia, nonostante questi sforzi, gli impairment significativi nel funzionamento possono persistere.

La sfida nella diagnosi dell’ADHD negli adulti risiede nel distinguere i suoi sintomi da quelli di altre condizioni di salute mentale, come ansia, depressione o abuso di sostanze. Cercare aiuto professionale da specialisti esperti nella diagnosi e nel trattamento dell’ADHD è il primo passo fondamentale per migliorare la qualità della vita.

Anche se ricevere una diagnosi per l’ADHD negli adulti può sembrare spaventoso, può portare una chiarezza tanto necessaria e aprire la strada a un trattamento efficace. Con il giusto supporto e le giuste misure, le persone con ADHD possono imparare a gestire i loro sintomi e condurre una vita appagante e produttiva.

FAQ

1. D: Quale percentuale degli adulti viene diagnosticata con l’ADHD?
R: Quattro al sei percento degli adulti viene diagnosticato con l’ADHD.

2. D: L’ADHD può colpire solo i bambini?
R: No, l’ADHD può colpire anche gli adulti.

3. D: Come può l’ADHD non diagnosticato influire sulla vita di una persona?
R: L’ADHD non diagnosticato può influire significativamente sulla qualità della vita complessiva di una persona.

4. D: L’ADHD può essere diagnosticato in età adulta?
R: Sì, l’ADHD può essere diagnosticato in età adulta.

5. D: Come può essere benefica una diagnosi per l’ADHD negli adulti?
R: Una diagnosi per l’ADHD negli adulti può portare un notevole sollievo, una comprensione delle cause radice dell’impairment e una valida conferma delle difficoltà che le persone affrontano.

6. D: È più difficile individuare l’ADHD nelle ragazze rispetto ai ragazzi?
R: Sì, l’ADHD può essere più difficile da individuare nelle ragazze poiché tendono ad avere sintomi più di attenzione piuttosto che di iperattività.

7. D: Come gestiscono i loro sintomi gli adulti con ADHD non diagnosticato?
R: Gli adulti con ADHD non diagnosticato spesso sviluppano strategie di coping come l’uso di post-it, calendari multipli e l’essere impegnati in professioni stimolanti.

8. D: Perché la diagnosi dell’ADHD negli adulti è difficile?
R: La diagnosi dell’ADHD negli adulti può essere difficile perché i suoi sintomi possono sovrapporsi a quelli di altre condizioni di salute mentale come ansia, depressione o abuso di sostanze.

9. D: È importante cercare aiuto professionale per la diagnosi e il trattamento dell’ADHD?
R: Sì, cercare aiuto professionale da specialisti esperti nella diagnosi e nel trattamento dell’ADHD è fondamentale per migliorare la qualità della vita.

Definizioni

ADHD: Il disturbo da deficit di attenzione/iperattività è un disturbo neurologico caratterizzato da difficoltà nell’attenzione, iperattività e impulsività.

Non Diagnosticato: Non diagnosticato ufficialmente o identificato da un professionista sanitario.

Strategie di Coping: Tecniche o metodi utilizzati per gestire, alleviare o affrontare una particolare situazione o condizione.

Suggested Related Links

1. ADDitude: ADDitude è una rivista online e una community per individui e famiglie colpite dall’ADHD. Fornisce risorse, informazioni e supporto per comprendere e gestire l’ADHD.

2. CHADD (Children and Adults with Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder): CHADD è un’organizzazione nazionale senza scopo di lucro che fornisce educazione, sostegno e supporto per persone con ADHD. Il sito web offre risorse, webinar e forum comunitari per individui di tutte le età diagnosticati con l’ADHD.

3. National Institute of Mental Health: Il National Institute of Mental Health fornisce informazioni complete sull’ADHD, inclusi studi di ricerca, schede informative e opzioni di trattamento. È una fonte affidabile per comprendere l’ADHD e il suo impatto su individui di tutte le età.

All Rights Reserved 2021
| .
Privacy policy
Contact