New Guidance Urges Healthcare Workers Not to Report Women for Illegal Abortions

La nuova guida invita gli operatori sanitari a non segnalare le donne per interruzioni illegali di gravidanza

I fornitori di assistenza sanitaria sono invitati a non segnalare le donne alle autorità se sospettano che abbiano interrotto illegalmente la propria gravidanza. Il Royal College of Gynaecologists and Obstetricians (RCOG) ha emesso nuove linee guida affermando che alle donne che hanno subito un aborto non dovrebbero essere imposte sanzioni. Ai sensi della legge britannica attuale, i dati dei pazienti non possono essere divulcati senza consenso. Le linee guida del RCOG sono una risposta all’aumento delle indagini da parte della polizia sulle interruzioni di gravidanza.

Il RCOG sottolinea che questi casi sono rari e incoraggia le donne a chiedere aiuto medico se necessario. Il college afferma che non è mai nell’interesse pubblico segnalare le donne che hanno fatto un aborto e sottolinea l’importanza di proteggere queste persone vulnerabili.

Queste sono le prime linee guida ufficiali del loro genere e ora gli operatori sanitari devono giustificare qualsiasi divulgazione dei dati del paziente alla polizia o rischiare procedimenti disciplinari. Il RCOG è preoccupato per il crescente numero di indagini della polizia in seguito agli aborti, così come per l’impatto potenziale su pazienti vulnerabili.

Il dott. Jonathan Lord, direttore medico del RCOG, evidenzia il danno causato alle donne e alle loro famiglie a causa della segnalazione del personale sanitario alle autorità. Sottolinea l’importanza della fiducia tra fornitori di assistenza sanitaria e pazienti, in particolare per i gruppi più vulnerabili.

Lo scorso anno, il numero di presunti aborti illegali segnalati alle forze di polizia in Inghilterra e Galles è aumentato a 29, rispetto ai 16 del 2018. Sebbene gli aborti siano legali in Inghilterra in determinate condizioni, porre fine intenzionalmente a una gravidanza al di fuori di questi parametri può comportare una pena massima dell’ergastolo.

Il RCOG sostiene un emendamento al Criminal Justice Bill che proteggerebbe le donne da persecuzioni per aver fatto un aborto. Il governo ha dichiarato che riconosce la sensibilità e le diverse opinioni sulla questione, ma sottolinea l’importanza di garantire a tutte le donne l’accesso a aborti sicuri e legali.

FAQ:

D: Quali sono le nuove linee guida emesse dal Royal College of Gynaecologists and Obstetricians (RCOG)?
R: Il RCOG ha emesso nuove linee guida affermando che gli operatori sanitari non dovrebbero segnalare alle autorità le donne che hanno fatto un aborto.

D: Perché vengono fornite queste linee guida?
R: Le linee guida sono fornite in risposta all’aumento delle indagini della polizia sulle interruzioni di gravidanza. Il RCOG sottolinea che queste indagini sono rare e incoraggia le donne a cercare assistenza medica se necessario.

D: I dati dei pazienti possono essere divulgati senza consenso secondo la legge britannica?
R: No, ai sensi della legge britannica attuale, i dati dei pazienti non possono essere divulgati senza consenso.

D: Cosa succederà se gli operatori sanitari divulgano i dati dei pazienti alla polizia senza giustificazione?
R: Gli operatori sanitari che divulgano i dati dei pazienti alla polizia senza giustificazione possono essere sottoposti a procedimenti disciplinari.

D: Perché è importante non segnalare le donne che hanno fatto un aborto?
R: Il RCOG afferma che non è mai nell’interesse pubblico segnalare le donne che hanno fatto un aborto e sottolinea l’importanza di proteggere queste persone vulnerabili.

D: Quali sono le conseguenze potenziali per porre fine intenzionalmente a una gravidanza al di fuori dei parametri legali in Inghilterra?
R: Porre fine intenzionalmente a una gravidanza al di fuori dei parametri legali in Inghilterra può comportare una pena massima dell’ergastolo.

Definizioni:
– RCOG: Royal College of Gynaecologists and Obstetricians

Link correlati:
– Sito Web ufficiale del RCOG
– Informazioni sull’aborto sul sito web del NHS

All Rights Reserved 2021
| .
Privacy policy
Contact