The Importance of Maintaining High Vaccination Rates for Measles Prevention

Importanza del mantenimento di alte percentuali di vaccinazione per la prevenzione del morbillo

Le epidemie di morbillo si stanno verificando in tutto il mondo, inclusi Australia, Stati Uniti, Regno Unito e Asia meridionale. In Europa da sola, nel 2023 si è registrato un aumento di 45 volte dei casi di morbillo rispetto all’anno precedente. Il morbillo è una malattia virale altamente contagiosa che si diffonde attraverso le goccioline respiratorie quando una persona infetta tossisce o starnutisce.

I sintomi del morbillo di solito compaiono 10-12 giorni dopo l’esposizione e iniziano con sintomi simili al raffreddore come febbre, naso che cola, affaticamento e occhi rossi o dolenti. Successivamente si sviluppa una eruzione cutanea sul viso e si diffonde al resto del corpo. Sebbene la maggior parte delle persone si riprenda dal morbillo senza complicazioni, può causare infezioni secondarie come infezioni dell’orecchio, diarrea e polmonite. Nei casi più gravi, il morbillo può causare encefalite e addirittura la morte.

La vaccinazione è la strategia più efficace per la prevenzione del morbillo. Il vaccino MMR, somministrato ai bambini a 12 e 18 mesi in Australia, offre protezione contro morbillo, parotite e rosolia. Sono necessarie due dosi di vaccino per una protezione a vita. Sebbene il vaccino sia altamente efficace, c’è comunque una piccola possibilità di contrarre il morbillo dopo la vaccinazione, anche se di solito l’infezione è lieve.

Mantenere alte percentuali di vaccinazione è fondamentale per prevenire epidemie di morbillo più ampie. Tuttavia, c’è stato un calo delle vaccinazioni infantili a livello globale, probabilmente a causa di fattori come l’esitazione verso i vaccini, la disinformazione e i problemi di accesso durante la pandemia di COVID-19. La copertura vaccinale per la prima dose del vaccino MMR in Europa è scesa al 93% nel 2022, al di sotto del 95% necessario per raggiungere l’immunità di gregge.

Nel Regno Unito sono state sollevate preoccupazioni per le basse percentuali di vaccinazione nei bambini, con segnalazioni che indicano che quasi la metà dei bambini in alcune parti di Londra non ha ricevuto entrambe le dosi. In Australia, le percentuali complessive di immunizzazione per le vaccinazioni infantili sono relativamente alte, ma ci sono lievi disparità tra gli stati e i gruppi di popolazione.

Per prevenire epidemie di morbillo, è fondamentale continuare ad aumentare la copertura vaccinale, soprattutto tra i bambini piccoli. La sorveglianza delle epidemie e il rafforzamento della sorveglianza nei punti di transito internazionali sono precauzioni necessarie. L’educazione dei genitori e della comunità sull’importanza della vaccinazione contro il morbillo è fondamentale. Non è mai troppo tardi per vaccinarsi contro il morbillo, anche per gli adulti che hanno perso le immunizzazioni infantili. La vaccinazione regolare è particolarmente importante per i viaggiatori frequenti.

Rimandare vigili e mantenere alte percentuali di vaccinazione può aiutare a prevenire epidemie di morbillo più ampie e proteggere le persone da questa malattia altamente contagiosa.

Domande frequenti sulle epidemie di morbillo e sulla vaccinazione

D: Cosa sono le epidemie di morbillo?
R: Le epidemie di morbillo sono situazioni in cui molte persone si infettano con il morbillo all’interno di una specifica regione o comunità. Queste epidemie possono verificarsi in varie parti del mondo, inclusi Australia, Stati Uniti, Regno Unito e Asia meridionale.

D: Quanto è contagioso il morbillo?
R: Il morbillo è altamente contagioso e può diffondersi facilmente attraverso le goccioline respiratorie quando una persona infetta tossisce o starnutisce.

D: Quali sono i sintomi del morbillo?
R: I sintomi del morbillo di solito compaiono circa 10-12 giorni dopo l’esposizione. Iniziano con sintomi simili al raffreddore come febbre, naso che cola, affaticamento e occhi rossi o dolenti. Successivamente si sviluppa un’eruzione cutanea sul viso e si diffonde al resto del corpo.

D: Il morbillo può causare complicazioni?
R: Sebbene la maggior parte delle persone si riprenda senza complicazioni, il morbillo può causare infezioni secondarie come infezioni dell’orecchio, diarrea e polmonite. Nei casi più gravi, può causare encefalite ed addirittura la morte.

D: Come si può prevenire il morbillo?
R: La vaccinazione è la strategia più efficace per prevenire il morbillo. Il vaccino MMR, somministrato ai bambini a 12 e 18 mesi in Australia, offre protezione contro morbillo, parotite e rosolia. Sono necessarie due dosi di vaccino per una protezione a vita.

D: Il vaccino MMR è altamente efficace?
R: Sì, il vaccino MMR è altamente efficace. Tuttavia, c’è comunque una piccola possibilità di contrarre il morbillo dopo la vaccinazione, anche se di solito l’infezione è lieve.

D: Perché è importante mantenere alte percentuali di vaccinazione?
R: Mantenere alte percentuali di vaccinazione è fondamentale per prevenire epidemie più ampie di morbillo. Il calo delle percentuali di vaccinazione infantile a livello globale può essere attribuito a fattori come l’esitazione verso i vaccini, la disinformazione e i problemi di accesso durante la pandemia di COVID-19.

D: Qual è la copertura vaccinale raccomandata per il morbillo?
R: La copertura vaccinale raccomandata per il morbillo è del 95% per raggiungere l’immunità di gregge. Tuttavia, la copertura vaccinale per la prima dose del vaccino MMR è scesa al 93% in Europa, indicando un calo.

D: Ci sono disparità nelle percentuali di vaccinazione?
R: Sì, ci sono lievi disparità nelle percentuali di vaccinazione tra stati e gruppi di popolazione. Ad esempio, rapporti suggeriscono che quasi la metà dei bambini in alcune parti di Londra non ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino MMR nel Regno Unito.

D: Chi dovrebbe essere vaccinato contro il morbillo?
R: È fondamentale che i bambini piccoli ricevano la vaccinazione contro il morbillo. Tuttavia, non è mai troppo tardi per vaccinarsi, anche per gli adulti che hanno perso le immunizzazioni infantili. La vaccinazione regolare è particolarmente importante per i viaggiatori frequenti.

D: Cosa si può fare per prevenire epidemie di morbillo?
R: Per prevenire epidemie di morbillo, è importante continuare ad aumentare la copertura vaccinale, soprattutto tra i bambini piccoli. La sorveglianza delle epidemie e il rafforzamento della sorveglianza nei punti di transito internazionali sono precauzioni necessarie. L’educazione dei genitori e della comunità sull’importanza della vaccinazione contro il morbillo è fondamentale.

All Rights Reserved 2021
| .
Privacy policy
Contact