Defamation Trial Against Donald Trump Continues Amidst Covid Scare

Il processo per diffamazione contro Donald Trump continua nonostante la paura del Covid

Il tanto atteso processo per diffamazione tra E Jean Carroll e Donald Trump riprenderà giovedì nel tribunale federale di Manhattan. Dopo un breve ritardo dovuto a una paura di Covid, ci si aspetta che le udienze procedano, con gli avvocati di Trump che indicano di volerlo chiamare come testimone.

L’avvocato principale di Carroll, Roberta Kaplan, ha dichiarato che le testimonianze rimanenti saranno concise, aprendo potenzialmente la strada affinché Trump prenda la parola giovedì. Questo confronto in tribunale era inizialmente previsto per lunedì, ma è stato interrotto quando un giurato si è ammalato di sintomi da Covid durante il tragitto verso il tribunale.

Mentre il team legale di Carroll ha sostenuto che le udienze dovessero continuare senza questo giurato, in tribunale è emerso che anche il team di Trump era stato esposto al Covid. L’avvocato principale di Trump, Alina Habba, ha rivelato di aver partecipato a una cena con i suoi genitori, di cui uno risultato positivo al virus, facendola sentir male.

Di conseguenza, il giudice ha accettato di posticipare il processo fino a martedì per consentire test Covid a tutte le parti coinvolte, compresi i giurati. Tuttavia, Habba ha poi richiesto un ulteriore rinvio, citando gli impegni della campagna di Trump e le primarie del New Hampshire.

Il giudice Lewis Kaplan ha deciso di non prendere una decisione immediata e successivamente ha annunciato che le udienze sarebbero state rinviare a mercoledì. Successivamente, un documento presentato in tribunale ha rivelato un altro rinvio, con il processo programato per continuare giovedì.

Sebbene non siano state fornite ragioni specifiche per i ritardi consecutivi, la ripresa del processo promette un momento cruciale nella battaglia legale tra Carroll e Trump. Mentre entrambe le parti si preparano per questo evento di grande importanza, l’esito del processo avrà importanti implicazioni per il futuro della legge sulla diffamazione e per la reputazione delle persone coinvolte.

Domande frequenti sul processo per diffamazione E Jean Carroll v Donald Trump:

D: Quando riprenderà il processo per diffamazione tra E Jean Carroll e Donald Trump?
R: Il processo riprenderà giovedì nel tribunale federale di Manhattan.

D: Perché c’è stato un breve ritardo nel processo?
R: Il processo è stato brevemente ritardato a causa di una paura di Covid. Un giurato si è ammalato di sintomi da Covid e il team legale di Trump è stato anch’esso esposto al Covid.

D: Chi si prevede che prenda la parola come testimone?
R: Si prevede che Donald Trump prenda la parola come testimone, come indicato dai suoi avvocati.

D: Chi è l’avvocato principale di E Jean Carroll?
R: L’avvocato principale di E Jean Carroll è Roberta Kaplan.

D: Qual è stata la ragione della richiesta di continuare il processo senza il giurato malato?
R: Il team legale di Carroll ha sostenuto che le udienze dovessero continuare senza il giurato malato.

D: Perché c’è stato bisogno di molti rinvii?
R: I rinvii sono stati necessari a causa dei test Covid effettuati su tutte le parti coinvolte, compresi i giurati, e gli impegni della campagna di Trump e le primarie del New Hampshire.

D: Quando è programmato il proseguimento del processo?
R: Il processo è programmato per continuare giovedì.

Definizioni:
– Diffamazione: L’azione di danneggiare la reputazione di qualcuno attraverso false affermazioni.
– Giurato: Un individuo che fa parte di una giuria e aiuta a determinare l’esito di un processo.
– Covid: Abbreviazione di malattia da coronavirus, causata dal virus SARS-CoV-2.

Link correlato suggerito: uscourts.gov (Sito web ufficiale dei tribunali degli Stati Uniti)

All Rights Reserved 2021
| .
Privacy policy
Contact